Your browser is not supported. Please consider upgrading to a newer browser.

Tabasca Plum

Tabasca Plum
Tabasca Plum
Reads: 
26
Pages: 
124
Average: 4 (7 votes)
4

La vecchia zia brontolona Tabasca Plum non ama affatto i bambini e farebbe volentieri a meno di ricevere i suoi nipotini Hans e Gret ogni domenica pomeriggio. Hans e Gret del resto non sono piu' entusiasti di lei, perche' si annoiano a morte a casa della vecchia zia. In una di queste tediose domeniche pomeriggio Tabasca trova nel cassetto della credenza un vecchio libro di ricette e decide di prepararne una assieme ai nipoti. La stramba ricetta si intitola: Dolcetti delle fate. Nessuno si aspetta che il libro di ricette sia in realta' un libro magico e che i dolcetti si rivelino essere fate vere, fatte di pasta frolla, zucchero e crema. Le fate cannolo, bigne' e bignolo sono assai capricciose e non vanno affatto d'accordo. Tabasca, Hans e Gret avranno un bel daffare a pacificare le litigiose fatine, arroccate in cucina e coinvolte in una guerra all'ultimo spruzzo di crema. Un'avventura folle e inaspettata, che riporta il sorriso sulle labbra dell'aspra zia Tabasca. La sua vita e' cambiata per sempre: non vede l'ora di preparare un'altra ricetta magica dal suo libro e attende con trepidazione l'arrivo di Hans e Gret la domenica pomeriggio.

Reviews

admin's picture
This book is meant to be the first episode of a serial. Every episode sees Tabasca and her kids involved into a different crazy adventure while preparing a new recipe from the magic recipe book.

Please Sign In or Create Account to post reviews.

Pages: 124
Reading Level: Advanced (9 to 13)
Language: Italian
Categories: Family & Friends, Girls
Features: Illustrations, Chapters
Keywords: family, girl
Date Added: July 10, 2011
Maracole presenta un libro di Maracole wwwmaracolecom testi illustrazioni Maracole wwwmaracolecom progetto grafico PaR andyparisiblogspotcom Premessa Sul perch Tabasca Plum riceve i suoi nipoti una volta a settimana Tabasca Plum aveva un et indefi nibile tra i  e i  anni e vestiva in modo strampalato Viveva sola in una grande casa di periferia col tet to appuntito e un cancello dai denti aguzzi Aveva un giardino che non ripuliva mai dalle erbacce e un camino che nei pomeriggi invernali esalava un ricciolo di fumo grigio che rendeva il comignolo simile a un bign con una montagna di panna in cima Tabasca amava molto gli animali In particolare allevava lumache e si diceva parlasse coi rospi La solitu dine laveva inselvatichita e le ave va fatto dimenticare come si sorride Praticamente non rideva pi Di lei si diceva fosse una strega Nessuno comunque aveva mai avuto il coraggio di andare a controllare  La vita di Tabasca Plum procedeva tranquilla e monotona fino al giorno in cui ricevette una lettera La si informava di avere due nipoti orfani che vivevano in collegio Come zia di secondo grado aveva lonere di riceverli una volta alla settimana la domenica pomeriggio Una bella scocciatu ra Pens Tabasca bruciando la lettera nel camino Non sapeva che quando i cambia menti arrivano come un fiume in piena non c modo di evi tarli Da quel giorno la sua vita non sa rebbe stata pi la stessa  Capitolo Su un vecchio quaderno di ricette e sull impossibilit di Tabasca di fingersi malata Tabasca Plum aveva un quaderno di ricette nascosto in un cassetto della credenza Era stato scritto da zia Sciroccata che da piccola aveva bevuto una soluzione di lacrime di fata triste saliva di rospo allegro e sospiri di porcospino sensibile pensando fosse sciroppo per la tosse Da allora non si era pi ripresa Il quaderno di ricette era considerato una delle sue stranezze e col tempo era divenuto un cimelio di famiglia A nessuno era venuto in mente di utilizzarlo per il suo vero scopo e cera chi l